Il caffè shakerato freddo è una delle bevande più apprezzate in estate, soprattutto da chi col caldo non vuole rinunciare al caffè. Con l’arrivo della bella stagione il caffè shakerato è tra i caffè freddi più richiesti al bar, sia in versione semplice, sia nelle diverse varianti.
Quello classico, infatti, è a base di caffè, ghiaccio e zucchero, ma spesso viene servito con aggiunta di panna, cioccolato, o in versione alcolica.
Proprio per la sua bontà e semplicità di preparazione il caffè shakerato freddo fatto in casa è una delle ricette più in voga in questo periodo, ma come si prepara?
E’ facile intuire che per fare il caffè shakerato a casa è necessario utilizzare lo shaker… ma se non ne possediamo uno dobbiamo rinunciare? Assolutamente no!
E’ possibile utilizzare diverse tecniche che prevedono anche strumenti alternativi allo shaker presenti in tutte le case.
Vediamo dunque come fare il caffè shakerato sia con lo shaker, sia senza shaker.

Come preparare il caffè shakerato freddo

Ingredienti

  • 3 tazzine di Caffè Borbone ristretto
  • 5-6 cubetti di ghiaccio
  • 2-3 cucchiaini di zucchero

Preparazione del caffè shakerato con lo shaker

Per una buona riuscita del vostro caffè shakerato freddo sono indispensabili due cose: che il bicchiere e lo shaker siano molto freddi, e l’ordine con il quale inserirete gli ingredienti in quest’ultimo.

  • Prendete due bicchieri da cocktail (preferibilmente quelli stile “martini”) e metteteli in freezer insieme allo shaker circa mezz’ora prima della preparazione del vostro caffè. Questo passaggio sarà indispensabile per mantenere la schiuma del caffè shakerato più a lungo.
  • Preparate il vostro Caffè Borbone espresso che dovrete utilizzare bollente.
  • Prendete lo shaker dal frigo e versate nel seguente ordine: i cubetti di ghiaccio, il caffè bollente, lo zucchero.
  • Chiudete lo shaker e agitate energicamente per 20 secondi.
  • Versate nei bicchieri il vostro caffè senza far cadere i cubetti di ghiaccio
  • Se preferite decorate a piacere con chicchi di caffè, ciuffi di panna o scaglie di cioccolato.

Caffè shakerato a casa senza shaker

Se volete fare il caffè shakerato freddo a casa senza shaker il procedimento e gli ingredienti sono gli stessi, ma potete utilizzare un barattolo in vetro, oppure il mixer.

Caffè shakerato con barattolo in vetro

Seguite la stessa procedura di cui sopra, e invece di usare lo shaker, inserite gli ingredienti nello stesso ordine in un barattolo in vetro con coperchio.
Chiudete il barattolo e agitatelo energicamente sempre per 20 secondi, otterrete un caffè shakerato uguale al precedente.

Caffè shakerato con il mixer

Un metodo ancora più semplice è quello di utilizzare un mixer da cucina. Prendete gli ingredienti e inseriteli sempre nello stesso ordine all’interno di un mixer. Azionatelo per 20 secondi e servite il vostro caffè shakerato freddo.

Come fare il caffè shakerato alcolico

Per il caffè shakerato alcolico potete utilizzare il liquore che preferite. Il Baileys e la Sambuca sono quelli più utilizzati in quanto si sposano meglio con il gusto del caffè.
In questo caso seguite lo stesso procedimento ma prima di versare il caffè nello shaker, mixer, barattolo o quel che sia, versate 4 cucchiai del liquore che avete scelto.

... e tu cosa bevi?

Top