Il caffè fatto in casa con la moka spesso è prediletto da molte persone rispetto a quello della macchinetta per l’espresso o a quello del bar.
Inoltre a volte la moka può risultare più comoda da utilizzare, specialmente quando abbiamo ospiti e desideriamo che il caffè arrivi a tutti contemporaneamente e soprattutto bollente, cosa difficile se scegliamo di prepararne uno alla volta con l’espresso.
Fare il caffè con la moka sembra piuttosto semplice, e in effetti lo è, ma non sempre riesce nel migliore dei modi a causa di piccoli errori che involontariamente commettiamo ma che fanno la differenza!
Vediamo dunque come preparare il caffè perfetto.

Come fare il caffè con la moka

La miscela

Possiamo utilizzare tutti i trucchi che vogliamo ma se non scegliamo un macinato di qualità e con il giusto aroma, non c’è moka che tenga!
Assicurati inoltre che la miscela che stai scegliendo sia per la moka e non per le macchinette per espresso.

La quantità di acqua

Scegliere la giusta quantità d’acqua è molto importante per fare un caffè perfetto! Per fortuna in questo ci viene incontro la macchinetta stessa che grazie all’apposita valvola, visibile anche internamente al “serbatoio”, ci indica dove dobbiamo fermarci con l’acqua. Nel caso specifico è bene non superare la valvola con l’acqua.

La quantità di caffè

Qui la questione può diventare soggettiva! Se vuoi un caffè bello forte e intenso dovete riempire il filtro con il macinato fino a formare una sorta di montagnella e chiudere la moka senza rimuovere l’eccesso di caffè. Se vuoi un caffè più leggero invece puoi rimuovere l’eccesso con l’aiuto del manico di un cucchiaino.
Ricorda che il caffè non va pressato prima di chiudere la macchinetta poiché renderebbe più difficoltoso il lavoro della moka.

Sul fornello

Non pensare che un buon caffè si prepara solo con i trucchi che riguardano la preparazione della moka perché anche il fornello gioca un ruolo molto importante. Per ottenere un caffè perfetto la fiamma deve essere bassa in modo da dare la possibilità alla moka di fare il suo lavoro gradualmente.
Inoltre dobbiamo far attenzione all’uscita del caffè per evitare che questo si bruci! L’ideale sarebbe riuscire a spegnere la fiamma appena la macchinetta inizia a fare il tipico rumore che ci indica che il caffè è uscito. Quello che è fondamentale è non lasciare la fiamma accesa dopo che il caffè ha smesso i uscire altrimenti richiamo di dargli uno sgradevole sapore di bruciato perdendo tutto l’aroma.

La cremina come nei bar

Se preferisci il caffè con la moka ma non vuoi rinunciare ad un caffè dolce e cremoso, puoi fare anche in casa la classica cremina da mettere nel caffè.
Per farla basterà mettere in un bicchiere tre cucchiai di zucchero, versarci qualche goccia del caffè appena uscito e mescolare in modo energico finchè non otterrai la crema. Dopo sarà sufficiente metterla nella tazzina, versarci il caffè sopra e mescolare. In questo modo avrai reso il caffè dolce e cremoso.

La pulizia della moka

Abbiamo fatto il nostro caffè perfetto con la moka, adesso è il momento delle pulizie! Se ti stai chiedendo che centra questo con la realizzazione di un buon caffè lo capirai subito…
Sembra assurdo ma per ottenere un caffè con la “C” maiuscola non devi mai lavare la moka con il detersivo! Proprio così, dopo aver utilizzato la macchinetta del caffè passala solo sotto l’acqua calda ma non utilizzare sapone, poiché questo andrebbe ad alterare l’aroma del caffè.
Non a caso pare che più la moka sia vecchia e più caffè è buono.

Provare per credere!

... e tu cosa bevi?

Top