Il tuo capo storce il naso quando decidi di prenderti il tuo momento di piacere e di relax a lavoro davanti ad una tazza di caffè? Buone notizie, pare che la pausa caffè aumenti la produttività del lavoratore.
Una volta (ma ancora oggi) due chiacchiere con il collega davanti alla macchinetta del caffè venivano visti come un inutile perdita di tempo, tempo sottratto naturalmente al lavoro. In realtà recenti studi hanno dimostrato come questa concezione sia totalmente errata!
A dirlo è una ricerca effettuata dall’Università di Copenaghen che mette in risalto i benefici della pausa caffè sia dal punto di vista della produttività, sia da quello sociale.
Ovviamente non è il caffè in sé per sé a portare benefici, almeno non in questo caso,  piuttosto il momento di relax e condivisione con i colleghi.
Vediamo dunque quali sono gli effettivi benefici di questi momenti e perché tutti dovrebbero concederseli più volte al giorno.

I benefici della pausa caffè dal punto di vista psico-fisico

I primi a beneficiare della pausa caffè sono il corpo e la mente. Il corpo trarrà vantaggio dal fatto di alzarsi dalla scrivania e fare un po’ di movimento in quella che è una giornata totalmente sedentaria. Il consiglio è dunque quello di non prendere il caffè alla scrivania ma di alzarsi e fare un po’ di movimento, migliorando così anche la circolazione. Non meno importanti sono i benefici per la vista. Per legge per salvaguardare la vista quando lavoriamo davanti ad un pc bisognerebbe almeno ogni due distogliere lo sguardo dal monitor e mettere a fuoco oggetti lontani, o in ogni caso riposare un po’ gli occhi. La pausa caffè può essere un ottimo pretesto per farlo.
Dal punto di vista psicologico prendere un caffè con i colleghi può essere un modo per allentare la tensione e scaricare lo stress magari raccontando quello che si è fatto nel week end oppure sfogandosi e confrontandosi su questioni che ci creano tensione.

I benefici della pausa caffè dal punto di vista sociale

Il primo vantaggio della pausa caffè va ai nuovi arrivati. Spesso per timidezza o mancanza di tempo non semplice è facile inserirsi nel team e socializzare con i colleghi. La pausa caffè può accelerare il processo anche perché si tratta di un momento informale e di relax.
Come suddetto la pausa caffè può essere un momento di sfogo e condivisione tra colleghi, questo fa sì che i rapporti diventino più stretti, si crei complicità e solidarietà, e di conseguenza si crei un ambiente amichevole e confortevole che sicuramente ci farà andare a lavoro con più piacere.
Anche il confronto su questioni aziendali può avvenire in pausa caffè, così come anche in pausa pranzo, e di conseguenza portare alla risoluzione di eventuali problematiche.

I benefici della pausa caffè per l’azienda

Un dipendente stressato e sotto pressione non lavora bene! Sembra banale e scontato eppure molte aziende ancora non riescono a capire questo concetto piuttosto semplice. Allo stesso tempo un dipendente che si trova in un ambiente confortevole e che può concedersi momenti di relax sarà più creativo e produttivo. Quante volte è capitato di rimuginare su uno stesso problema senza venirne a capo per poi trovare la soluzione così a mente fredda e quando meno ce lo si aspetta? Anche questo può essere agevolato dalla pausa caffè, infatti staccare per un momento “la spina” ci può aiutare a tornare sul problema in modo più creativo e costruttivo. Inoltre lo scambio con i colleghi può portare a idee sempre nuove.

... e tu cosa bevi?

Top