Quali sono i benefici del caffè sulla salute? Il caffè fa male? Quanti caffè possiamo bere al giorno?
Queste sono alcune delle domande più frequenti che ci poniamo e sulle quali da anni se ne sentono di cotte e di crude e sulle quali più di una volta i ricercatori hanno cercato di fare chiarezza.
Nel corso degli anni si è addirittura sentito dire che il caffè non andrebbe consumato, un colpo al cuore per chi non riesce a fare a meno di una buonissima e profumatissima tazzina fumante per cominciare (e mandare avanti) la giornata!
Certo, come per ogni cosa il “troppo stroppia” e dunque anche in questo caso dobbiamo partire dall’idea
che un consumo smisurato di caffè, così come di qualsiasi altro alimento, può effettivamente portare degli effetti negativi sul nostro corpo.Al contrario un consumo giusto di caffeina può portare diversi benefici al nostro organismo, aiutarci addirittura a prevenire patologie, nonché ad affrontare la giornata!
Non importa se parliamo, di caffè americano, di espresso, caffè macchiato, brasiliano e così via, l’effetto della caffeina è esattamente lo stesso.
Vediamo dunque quali sono i benefici che un consumo giusto di caffè può portarci.

 

Proprietà ed effetti del caffè sull’organismo

Gli effetti del caffè sul cervello

Diciamoci la verità il primo motivo per cui assumiamo una certa quantità di caffè al giorno (oltre al fatto che ci piace), è per svegliarci e cercare di arrivare carichi fino a fine giornata.
Questo è effettivamente il primo effetto che il caffè ha sul nostro cervello ma non è l’unico. Il caffè stimola la concentrazione, ha effetti positivi sull’umore, sulla capacità di reazione, e permette al nostro cervello di lavorare in maniera più efficiente anche quando la carenza di sonno si fa sentire.
Ma non finisce qui! Trattandosi di una bevanda ricca di antiossidanti pare che il caffè sia un ottimo alleato contro la depressione. Addirittura si dice che il semplice profumo del caffè già riduca il nostro livello di stress.

Il caffè può aiutare a dimagrire

Adesso non correre a prepararti il caffè nella speranza di perdere peso! Quando diciamo che il caffè può aiutare a dimagrire intendiamo che, innanzitutto in grandi quantità può aiutare a ridurre l’appetito (ma forse non è il caso di esagerare), e a combattere la cellulite in quanto aiuta ad aumentare il metabolismo.
Se già questo non fosse abbastanza la caffeina aiuto il corpo ad utilizzare i grassi a scopo energetico e di conseguenza a bruciarli. Non a caso la maggior parte degli integratori dimagranti che si trovano in commercio contengono proprio caffeina.

Il caffè contro il diabete

Diversi studi nel corso degli anni hanno dimostrato che il caffè è un ottimo alleato contro il diabete di tipo 2. Naturalmente il tutto va a decadere se riempiamo le nostre tazzine di caffè di zucchero in quanto sappiamo benissimo che il diabete nasce dall’incapacità dell’organismo di produrre o assimilare insulina.

Il caffè contro il morbo di Parkinson

Uno studio condotto nel 2012 dimostrerebbe che il caffè sia un aiuto per ridurre i sintoni del morbo di Parkinson, aiutando chi ne soffre ad avere un maggiore controllo dei movimenti.

Il caffè amico del fegato

Se si è grandi consumatori di alcol il caffè può aiutare il nostro fegato. Uno studio condotto su un campione di circa 125.000 persone ha dimostrato che chi consuma molto alcol, ma beve una tazza di caffè al giorno, ha il 20% in meno di possibilità di contrarre la cirrosi epatica.

Il caffè aiuta la digestione

L’abbiamo sentito dire più volte. Sebbene l’affermazione non sia del tutto corretta, poiché il caffè non è un digestivo, aiuta a stimolare la secrezione gastrica e quella biliare. Per lo stesso motivo chi soffre di ulcera, gastrite, e simili dovrebbe evitarne il consumo.

Le altre proprietà dal caffè

Di solito vediamo il caffè unicamente come fonte di caffeina. In realtà una tazza di caffè contiene altre proprietà interessanti come le vitamine B1, B2, B3 e B5, il potassio, il magnesio e il manganese, naturalmente in piccole quantità.

Quanti caffè possiamo bere al giorno?

In principio abbiamo parlato di consumo moderato o smisurato di caffè, la domanda è “quante tazzine sono consigliate quotidianamente?” il metro di giudizio su quello che possa essere inteso come smisurato può sicuramente essere soggettivo.
Diciamo che normalmente vengono consigliate in media tre tazzine di caffè al giorno e non più di 5. Perciò potremmo dire che un consumo moderato del caffè si aggiri per l’appunto nelle tre tazzine e uno smisurato oltre le cinque.
Quello a cui dobbiamo fare particolare attenzione quando consumiamo il nostro caffè non è solo la bevanda in se per se, ma anche la quantità di zuccheri, dolcificanti e simili che andremo a utilizzare con essa. Pertanto è naturale tenere presente che se siamo abituati a prendere dai 3 ai 5 caffè al giorno è opportuno limitare lo zucchero al suo interno magari abituandoci a prenderlo con mezzo cucchiaino per non dire totalmente amaro.

... e tu cosa bevi?

Top