Solitamente beviamo il tè a colazione o durante uno spuntino pomeridiano accompagnandolo a biscotti o dolci che nascono proprio per una pausa a base di tè. Ma avete mai pensato di bere il tè per accompagnare piatti salati? Potrebbe sembrare una cosa strana dal punto di vista del gusto, invece vi ricrederete. Vediamo quindi come abbinare cibo e tè per un connubio gustoso e sfizioso. Ogni tè ha un aroma e un retrogusto che lo caratterizzano ed è per questo che abbinare cibo e tè diventa una scelta da fare in maniera accurata se si vuole godere del gusto giusto.

Ad ogni  tè il suo piatto: come abbinare il tè giusto 

Tè bianco

È una varietà di tè così delicato da risultare molto difficile da abbinare ai cibi salati che al contrario hanno sapori molto più forti e decisi. Il gusto di cibi molto conditi potrebbero coprire l’aroma del tè bianco ed è per questo motivo che va abbinato, preferibilmente, a verdure e pesce poco conditi oppure ad un bel riso basmati.

Tè verde

Conosciamo benissimo le proprietà del tè verde e chi apprezza il suo particolare gusto, sarà felice di abbinarlo a piatti a base di frutti di mare oppure alle carni bianche di pollo e tacchino. Il tè verde dal retrogusto fruttato, invece, è perfetto per accompagnare panini integrali.

Tè oolong

Questo tipo di tè può essere abbinato a diversi cibi grazie al suo gusto particolare. Infatti la varietà di oolong più leggera è adatta ai crostacei, quindi gamberi, astice, granchio, ecc. mentre quello più scuro e deciso è perfetto per accompagnare piatti di carne come quella affumicata, oppure l’anatra ma è ottimo anche abbinato al salmone.

Tè nero

Questo è decisamente il tè più comune ed utilizzato, il suo gusto è certamente più forte e per questo è adatto a cibi dal sapore più deciso come la carne al sugo e le patate al forno.

Tè Pu- erh

Questo tè è adatto per “sgrassare” il palato, quindi perfetto per essere abbinato a cibi molto conditi. È adatto per tutti i tipi di carne, sia rossa che bianca.

Tè earl grey

Questo è proprio il classico tè delle 5, quello per una perfetta merenda all’inglese. Grazie al suo retrogusto fruttato è per lo più adatto a spuntini dolci ma anche a tramezzini leggeri con formaggio dolce e prosciutto, oppure perfetto per accompagnare rustici con la ricotta.

... e tu cosa bevi?

Top