Caffè e tè possono essere considerate le due bevande “rivali” in quanto di solito ci si schiera da uno dei due lati. Quando parliamo di tè sostanzialmente pensiamo agli inglesi, con il loro “tè delle 5”, mentre quando parliamo di caffè pensiamo indubbiamente a noi italiani con il nostro “caffè in qualsiasi momento della giornata”.
Ma ironia a parte caffè e tè sono davvero così diversi?
In linea di massima tendiamo a pensare al caffè come la bevanda energizzante che però “fa male” e il thè come alternativa sana dai numerosi benefici sulla salute.
In realtà nel corso degli anni sono stati studiati molto di più i benefici del caffè piuttosto che quelli del tè e inoltre alcuni di studi sosterrebbero che queste due bevande avrebbero qualcosa in comune… Sebbene la ricerca effettuata in Olanda non sia stata ritenuta del tutto affidabile, questa sosterrebbe che sia thè che caffè ridurrebbero il rischio di problemi cardiovascolari.
Ma per il resto quali sono le differenze tra tè e caffè sulla salute?

Differenze tra gli effetti del tè e del caffè sulla salute

La Caffeina e la Teina

Prima di tutto è bene fare una precisazione: Teina e Caffeina sono la stessa cosa.
Proprio così! La Teina fondamentalmente non esiste è solo un termine utilizzato per indicare la caffeina contenuta nelle foglie di tè. Sia caffè che tè dunque contengono caffeina ma in quantità diverse. Una tazza di tè contiene circa 40 mg di teina, mentre una di caffè circa 80 mg. Di conseguenza entrambe le bevande agiscono sul sistema centrale nervoso donando un’azione stimolante ed energizzante.

I benefici del tè

Parlare del tè in generale può essere piuttosto limitativo poiché ne esistono tantissime varietà, ognuna con le proprie caratteristiche. Ad ogni modo andiamo a vedere in linea generale le proprietà del tè.
Il tè ha proprietà antiossidanti grazie alla presenza di flavonoidi in grado di combattere i radicali liberi e di conseguenza l’invecchiamento delle cellule. Inoltre diversi studi hanno evidenziato che i flavonoidi sia un’ottima arma contro problemi cardiovascolari.
Il tè è molto indicato per idratarsi. Viene consigliato per recuperare eventuali liquidi persi.
Una buona notizia per la linea è che il tè non contiene ne calorie ne grassi ed è ricco di vitamine. Può dunque essere un ottimo spuntino pomeridiano per chi è a dieta, magari accompagnato da un paio di fette biscottate.

I benefici del caffè

Abbiamo già approfondito tutti i benefici del caffè sulla salute, tuttavia una piccola rinfrescata non fa mai male. Oltre agli effetti stimolanti per il cervello e la memoria il caffè aiuta la digestione in quanto aiuta a stimolare la secrezione gastrica e quella biliare.
Può aiutare a dimagrire, non perchè sia privo di calorie come il tè, bensì perché aiuta ad accelerare il metabolismo e a utilizzare i grassi a scopo energetico.
E’ considerato un alleato contro diverse malattie come il morbo di Parkinson, il diabete, e contro la cirrosi epatica, inoltre pare aiuti a prevenire la formazione di diversi tumori.
 

Quindi tè o caffè?

Non si può fare una vera e propria scelta se non per un fattore di preferenza. L’importante in ogni caso è sempre consumare con moderazione.

SCOPRI IL TE’ CAFFE’ BORBONE

... e tu cosa bevi?

Top